Guadagnare soldi da un’idea

Come guadagnare soldi da un'idea

Ci siamo, è arrivato il momento di guadagnare soldi dalla tua idea. Dovrai seguire una scaletta ben precisa e da solo non sarà facile, ecco perchè leggere questo blog ti aiuterà tantissimo!

 

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Mi ricordo quando volevo aprire il mio centro sportivo con i miei 2 soci (che poi divennero 4). Ho seguito la scaletta alla lettera e sono giunto alla conclusione che l’idea avrebbe definitivamente funzionato! Nella fase di azione però, solo per trovare il luogo adatto e portare avanti la trattativa ci volle 1 anno. Alla fine della giostra, i miei soci hanno portato avanti il progetto mentre io me ne andai in Australia. In questo modo ho fatto un grandissimo errore, ho rinunciato. Proprio sul più bello!

Per far soldi da un’idea hai bisogno di una marea di cose. In questo articolo te le elencherò tutte

 

Hai trovato la tua idea e ti sei assicurato che non sia banale. Adesso, per guadagnarci e non buttare soldi e tempo in un’impresa non proficua dovrai fare:

 

Usando 7 ore a settimana, dopo meno di 2 mesi ti ritroverai al punto 5, la fase di test.

Perché mi fermo lì? Perché è la fase che non troverai da nessuna parte e che differenzia questo blog da tutti gli altri. Ne parlerò più avanti.

Ogni fase è in grado di dirti se conviene portare avanti un’idea o meno, ma solo in teoria

 

Dalla ricerca di mercato individui il tuo target e definisci il tuo prodotto/servizio. Con i dati raccolti capirai se ci sarà interesse nel tuo prodotto/servizio.

Dall’analisi di mercato capirai se ne vale la pena o meno. Il mercato è in decrescita? Forse allora non conviene entrarci.

Dalla valutazione del rischio di investimento capirai una semplice cosa: dovrai investire tutto ciò che hai? Sei sicuro che poi al verificarsi di un rischio non vai in bancarotta? Ti conviene continuare con queste premesse?

Il Business Plan che ti propongo, non è uno di quelli istituzionali. E’ un Business Plan che serve a te e soltanto a te. Rappresenta una scaletta di cose da fare e strategie da seguire. Un’agenda che ti terrà costantemente sulla retta via e sulla quale potrai riguardarti i risultati delle tue ricerche in ogni momento. Inoltre, il Business Plan ti darà una visione chiara e completa di tutto il progetto. Alla luce di tutti i dati raccolti e considerandoli tutti insieme in un unico documento, varrebbe la pena continuare?

Veniamo al dunque, il test.  Prima di lanciarti al 100% nel mondo reale ed investire tempo e soldi, sperando che le tue teorie siano validate dalla realtà, potresti testarle e vedere se hanno davvero successo. Se il test fosse positivo, allora procederai all’azione, in caso contrario vedila come un risparmio di tempo e denaro. Dopotutto hai usato solo 2 mesi e non anni in un’attività non profittevole che magari ti ha anche fatto perdere una marea di soldi.

Bello così eh? In questo modo avresti quasi azzerato il rischio di investimento, mica male!

Infine, dopo il test viene l’azione. Qui crei la tua attività per davvero, con tutti i requisiti legali e commerciali. Avviare un’attività può richiedere poco o molto tempo. Trovare il luogo adatto o il socio giusto o il finanziamento, potrebbe non essere una cosa rapida. Per questo la durata della fase di azione è variabile e dipende dalle tue particolari circostanze. In ogni caso, se sei arrivato fino a qui, non mollare! Potrebbe essere uno degli errori più grandi della tua vita ed uno dei rimpianti che ti porterai dietro per sempre.

 

Sappi che sarà tutto inutile e butterai solo tempo e denaro se non hai: voglia e tempo.

 

Sulla voglia, è fondamentale sapere che se la tua idea non ti tira, allora lascia perdere. Non avresti abbastanza passione per andare fino in fondo e quindi sarebbe inutile cominciare.

Sul tempo c’è un calcolo da fare e delle decisioni da prendere: per i primi 2 mesi, dovrai ritagliare almeno 1 ora al giorno da dedicare al tuo progetto. Ti servono 7 ore a settimana, meno di una giornata lavorativa.

La giornata è composta da 24 ore, alcune le dedichi ai bisogni fisiologici come dormire e mangiare. Diciamo che te ne restano 12, quali altre priorità hai? Lavoro? Famiglia? Hobby? Perfetto, se hai riempito le 12 ore, vuol dire che dovrai rivedere le tue priorità e ritagliare quell’ora di tempo da dedicare alla tua attività.

Stiamo parlando dei primi 2 mesi, non una vita intera. La tua famiglia o i tuoi hobby possono aspettare un po’ di tempo per permetterti di realizzare la tua opera d’arte. Puoi ritagliare del tempo anche dalle 8 ore lavorative. Magari usando la pausa pranzo e mangiando mentre leggi o mentre usi il pc! Puoi usare anche il tempo speso in macchina, magari ascoltando file audio di lezioni che ti serviranno per portare avanti la tua attività. Poi ricordati, hai il weekend da usare!

Dopo che hai riordinato la tua agenda e hai trovato il tempo che ti serve. sei pronto a partire. Il passo successivo è la ricerca di mercato. Se non sai chi è il tuo target e quali dovranno essere i requisiti del tuo prodotto/servizio, è meglio che risparmi soldi e tempo e ti vai a fare una vacanza in Sardegna.

E tu come hai guadagnato dalla tua idea? Hai seguito una tua personale scaletta? Quale? Scrivilo nei commenti qui o contattami su LinkedIn e ti risponderò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Quest'articolo fa parte
di una trilogia

 

Trova un'idea

Assicurati che non sia banale

Guadagna soldi dall'idea

Buona lettura!